Cart - 0,00 €

0

Migliora l'ecommerce gastronomico Toscano

Gli ultimi dati diffusi da Coldiretti descrivono un agroalimentare toscano in salute, soprattutto quando si tratta di prodotti iscritti nel registro dell’Unione Europea. DOP, IGP e STG valgono in Toscana circa mezzo miliardo di euro e contribuiscono in maniera determinante all’export agroalimentare italiano. È in primo luogo la qualità dei prodotti a marchio DOP, IGP e STG che facilita l’export, ma secondo un crescente numero di analisti c’è anche un altro trend a cui le aziende agroalimentari toscane devono al più presto agganciarsi, ossia quello dell’e-commerce, elemento innovativo essenziale per incrementare le vendite sul territorio nazionale, ma anche per l’export.

Per Leonardo Bassilichi, presidente della Camera di commercio di Firenze e vicepresidente nazionale di Unioncamere, la prossima sfida è «portare quasi tutte le aziende sull’e-commerce, perché sia una normalità andare a distribuire tutti i prodotti, le merci, attraverso canali digitali che ormai sono alla portata di tutti». Bassilichi si rende conto della difficoltà dell’impresa, visto che investire nell’e-commerce implica un cambiamento culturale, avere una nuova idea del futuro della propria azienda e riorganizzare, almeno in parte l’azienda stessa. Un e-commerce deve infatti integrarsi in una strategia di crescita aziendale, altrimenti rischia di rimanere una semplice vetrina online dei propri prodotti.

È importante quindi che le aziende agroalimentari toscane puntino sulla digitalizzazione, visto che ormai la tecnologia da questo punto di vista è matura: creare un e-commerce è molto più semplice che in passato, sono disponibili piattaforme e moduli gratuiti per creare uno shopping online e molti di questi sono integrabili anche con soluzioni di logistica e-commerce, con cui gestire in maniera automatizzata ordini e spedizioni.