Sansepolcro

Sansepolcro

Principale centro abitato della Valtiberina Toscana, Sansepolcro è un borgo antichissimo le cui origini risalgono al X secolo. Trovandosi al crocevia di quattro regioni, Toscana, Umbria, Emilia e Marche, è sempre stata considerata un’importante città strategica.
Il periodo di maggior splendore della città fu quello tra ‘300 e ‘500, a testimonianza di ciò sono ancora ben riconoscibili nel centro storico moltissimi palazzi, residenze e torri dalla facciata riccamente decorata come tipico dell’epoca rinascimentale. Anche le chiese di tale periodo, come San Rocco, Santa Maria alle Grazie, Sant’Antonio Abate e San Francesco, conservano al loro interno numerosi affreschi ed altre opere d’arte di pregevole fattura e di grande valore artistico.
Appena fuori dalle mura che circondano il borgo si trova poi la Fortezza Medicea, una roccaforte dei Medici realizzata dal famoso architetto rinascimentale Giuliano da Sangallo e quasi perfettamente conservatasi nel tempo. Dai suoi bastioni si gode di un panorama mozzafiato sulla campagna che circonda Sansepolcro e sulla valle umbra del Tevere.
Sansepolcro è la città natale di Piero della Francesca, uno dei migliori pittori rinascimentali attivo tra Firenze, Arezzo, Bologna, Urbino e Ferrara. Nel Museo Civico locale si possono ammirare alcune delle sue opere più riuscite come il Trittico della Misericordia e l’affresco della Resurrezione. Altre sale sono invece dedicate all’esposizione delle opere d’arte provenienti dalle chiese locali soppresse nel 1866.