Il Mugello

Il paesaggio del Mugello è caratterizzato da un'ampia cintura di monti e colline che digradano fino all'area pianeggiante adiacente il corso della Sie

Il Montalbano
Villa di Careggi
Buonanotte da Firenze…

Il paesaggio del Mugello è caratterizzato da un’ampia cintura di monti e colline che digradano fino all’area pianeggiante adiacente il corso della Sieve. È quest’ultima un’area molto antropizzata, ma sono numerosi e sparsi su tutto il territorio i centri abitati minori e i cascinali isolati.
Per la fauna, frequenti sono gli avvistamenti di daini, caprioli, cinghiali e mufloni, ma anche di lupi così come dell’aquila che è tornata a volteggiare sopra la Valle dell’Inferno e la Valle del Rovigo nell’area demaniale protetta Giogo-Casaglia.
Dagli anni novanta del XX Secolo è diventato un tratto caratteristico del paesaggio mugellano il Lago di Bilancino, un invaso artificiale creato con lo scopo primario di regolare le portate della Sieve e garantire l’approvvigionamento idrico all’area fiorentina, ma sfruttato anche per fini turistici.
Il Mugello comprende quattro complessi forestali facenti parte del Patrimonio Agricolo-Forestale della Regione Toscana: il Giogo-Casaglia, la Calvana, l’Alto Senio e l’Alpe, la cui amministrazione è demandata all’Unione Montana dei Comuni del Mugello.
La zona è estesamente coltivata, oltre a olivi e viti vengono coltivati grano e foraggi. L’allevamento vede principalmente suini, ovini e bovini. Molto apprezzata è la produzione di prodotti tipici di nicchia e biologici.
Il Mugello è conosciuto per ospitare un autodromo internazionale, ove si disputa annualmente il Gran Premio d’Italia di motociclismo. Il circuito, di proprietà della Ferrari, è sede abituale di test e prove ed è utilizzato per le gare di numerosi campionati sia motociclistici che automobilistici.

Mugello

Mugello

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: