San Romano in Garfagnana

San Romano in Garfagnana

Situato nell’Alta Valle del Serchio, a breve distanza dal Parco Regionale delle Alpi Apuane, San Romano in Garfagnana è circondato da un panorama naturale di rara bellezza.
Raccolto tra gli Appennini e le Apuane, nel medioevo il paese era dominato da Lucca ma intorno al XVI secolo passò sotto il controllo degli Este di Ferrara e lì rimase fino all’Unità d’Italia.
Sicuramente da visitare nel centro storico del borgo è la Chiesa di San Romano Martire, un edificio di impianto romanico che nel ‘700 ha subito pesanti ristrutturazioni e modifiche.
Tuttavia, il monumento simbolo del paese si trova fuori dal centro abitato sulla cima di uno sperone di roccia da cui si può ammirare gran parte del territorio. Si tratta della Fortezza delle Verrucole la cui storia inizia attorno al 1200. Durante il rinascimento, per ordire degli Este, il castello che vi si trovava fu ampliato e dotato di nuove strutture di difesa tanto che per oltre 400 anni fu un’inespugnabile fortezza. Da qui le sentinelle degli Este controllavano tutti i traffici commerciali provenienti o diretti verso l’Emilia Romagna.
San Romano in Garfagnana è un punto di partenza ideale per gite all’interno del Parco delle Apuane e per escursioni sulle pendici del Monte Pania di Corfino. I dintorni del paese sono infatti attraversati da numerosi sentieri e tracciati che permettono si andare alla scoperta delle meraviglie naturali di questa zona della Garfagnana. Lungo i sentieri crescono erbe e piante spontanee: a seconda delle stagioni si possono trovare frutti di bosco, castagne e funghi di ogni tipo. Molti di questi alimenti vengono impiegati nella cucina locale per preparare i piatti della tradizione, marmellate, pane e dolci.