Lucchesia

Lucchesia

La pianura di Lucca, nota anche come Lucchesia, è una vasta vallata circondata da basse colline, che si estende per circa 300 kmq attorno alla città d’arte.
L’intera valle è densamente popolata, ricca di corsi d’acqua e di coltivazioni. Dai campi si ricavano principalmente cereali ed ortaggi, mentre sulle colline si trovano moltissimi vigneti ed oliveti.
La Lucchesia occupa una posizione strategica a metà strada tra la costa della Versilia e la piana di Firenze, Prato e Pistoia.
Si tratta di un territorio ricco di storia che fu certamente abitato dai Liguri Apuani, dagli Etruschi e dai Romani. Tracce archeologiche della presenza di queste popolazioni nella valle sono state rinvenute in più luoghi ed anche nella fascia costiera più vicina.
A partire dal XVI secolo, tutta la zona fu oggetto di attenzione da parte di nobili locali e fiorentini che decisero di costruire qui le loro residenze di campagna. Molte delle ville di quel periodo si presentano ancora in ottime condizioni, con scalinate scenografiche all’ingresso e magnifici giardini decorati da fontane ed opere d’arte: dettagli aggiunti alle costruzioni originali nel XVII e XVIII secolo.
Molto interessanti da visitare sono anche i borghi medievali del territorio: Montecatini Alto, Montecarlo, Massa e Cozzile. Essi hanno mantenuto pressoché inalterata l’originale struttura urbana. Vi si trovano inoltre anche alcune pievi e chiese di antichissima origine.
La gastronomia lucchese, celebre in tutta la Toscana, si basa su ingredienti poveri ma ricchi di gusto e rigorosamente di provenienza locale. Ad esempio: castagne, erbe aromatiche, farro, vino ed olio.