Aulla

Aulla

Situata a pochi km dal confine ligure, sull’antico tracciato della Via Francigena, Aulla è ancora oggi il principale punto di riferimento della Val di Magra toscana.
Nata come feudo della famiglia Malaspina, proprietaria di molti territori in tutta la valle e nella Lunigiana più interna, Aulla venne acquistata da Giovanni de’ Medici a metà del 1500. L’intenzione del fiorentino era quella di fondare uno stato indipendente ma il progetto non venne mai completato ed Aulla finì sotto il controllo di Genova.
Al periodo mediceo risale la costruzione della Fortezza della Brunella che tutt’oggi domina il centro storico cittadino. L’imponente fortificazione in stile rinascimentale permetteva il controllo dei traffici lungo le principali vie di comunicazione e sui valichi appenninici. Si trattava della più potente infrastruttura militare della Lunigiana e si è conservata in ottimo stato.
Non lontano dalla fortezza si trova l’Abbazia di San Caprasio, un edificio risalente all’884. All’interno della sua chiesa è conservata la salma del santo, la tomba, secondo alcune ricerche scientifiche, è databile tra l’anno 1000 ed il 1050.
Aulla è il centro commerciale più attivo della Lunigiana, con negozi e servizi che attirano in città gli abitanti di tutta la vallata. Viene frequentata anche da turisti, moderni pellegrini ed escursionisti che si cimentano nel percorrere a piedi il tratto della Via Francigena che va da Aulla a Sarzana. Il percorso, della durata di circa 6 ore, si snoda per lo più su strada sterrata tra i boschi ed i prati che si estendono fuori dai centri abitati. E’ ben segnalato per tutta la sua lunghezza e ricco di punti panoramici da cui si può ammirare buona parte della Val di Magra.