Porrettana: il “Treno Slow” e i sapori della montagna

Sabato 12 ottobre ospiti Carlin Petrini e Francesco Guccini sulla storica linea ferroviaria tra degustazioni di slow food e iniziative culturali. Un v

18/11: Festa della Cioccolata
21/12 – 23/12: Florence Sensations – Christmas Edition
Carnevale di Cecina
Sabato 12 ottobre ospiti Carlin Petrini e Francesco Guccini sulla storica linea ferroviaria tra degustazioni di slow food e iniziative culturali. Un viaggio alla riscoperta del territorio per il divertimento di grandi e piccini

In viaggio sulla storica linea ferroviaria Porrettana, tra degustazioni e iniziative culturali pensate per valorizzare e promuovere i sapori della montagna pistoiese. Sabato 12 ottobre dalla stazione di Pistoia partirà il ‘Treno Slow’, organizzato da Regione Toscana, Provincia di Pistoia e Condotta Slow Food Alto Reno e Montagna Pistoiese. l’iniziativa si terrà in occasione di ‘Porrettana Slow’, manifestazione che ha l’obiettivo di valorizzare le tradizioni enogastronomiche dell’Appennino.

“Il Treno Slow – spiega l’assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli – nasce dalla volontà di promuovere e valorizzare le specificità della montagna pistoiese, utilizzando il tremo come strumento provilegiato per conoscere il territorio, le sue tradizioni ed i suoi sapori in maniera più vera e genuina. Questa iniziativa segue manifestazioni analoghe organizzate nei mesi scorsi e conferma sia la volontà della Regione di sostenere la valorizzazione della montagna pistoiese, sia l’impegno a mantenere attivo il servizio lungo la linea Porrettan, come ribadito anche in recenti incontri con rappresentanti del territorio e dei pendolari”.

Il Treno Slow partirà alle ore 10,30 e sarà diretto a Porretta, dove oltre a stand gastronomici e presidi Slow Food ci saranno incontri, laboratori e dibattiti sulla cultura del buon cibo e il rispetto del territorio. Ospiti d’onore della manifestazione saranno Carlin Petrini e Francesco Guccini.

Il programma dell’iniziativa prosegue, nel pomeriggio, con il trasferimento a Pracchiae degustazioni di prodotti tipici come necci e frittelline di farina dolce, realizzati con la farina di castagne.

L’ultima tappa del viaggio sarà a Castagno, dove si potranno visitarele opere d’arte situate nel paese e si potrà assistere alle dimostrazioni di preparazione artigianale dei ravioli di ricotta, per finire con la degustazione serale di prodotti tipici come cannoli di ricotta al forno, farro in brodo, ribollita, castagnaccio.

Il ritorno a Pistoia è previsto per le 22.20.

Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare Slow Food via mail all’indirizzo porrettaslow@gmail.com oppure telefonare al 366-6345135.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: