Torre del Mangia

La Torre del Mangia è una delle più alte d'Italia e ha sempre svolto la funzione di torre civica, quindi senza funzione religiosa, della città di Sien

Buongiorno da Sovicille!
San Gimignano – Palazzo Comunale
Le Crete Senesi

La Torre del Mangia è una delle più alte d’Italia e ha sempre svolto la funzione di torre civica, quindi senza funzione religiosa, della città di Siena. Fu costruita tra il 1325 e il 1348. Secondo le leggende che si tramandano in città da secoli, le pietre ai 4 angoli della Torre del Mangia contengono monete portafortuna con incise lettere ebraiche e latine. Questa usanza era molto comune nel Medioevo e serviva per difendere le torri dai fulmini ed altre sventure. La costruzione della torre si deve ai fratelli Francesco e Muccio (o Minuccio) di Rinaldo (1338-40), diretti dal maestro Agostino di Giovanni.
La campana che sovrasta la Torre del Mangia, anche conosciuta come Campanone, venne installata nel 1666 e seguì alla campana fusa nel 1349. Nel 1666 fu installata la campana attuale, chiamata dai senesi Sunto (per la dedica a Maria Assunta) o Campanone. Pesa 6.760 chili e si trova sopra la cella campanaria. Il Campanone non è riuscito perfettamente, tanto che per farla suonare in modo accettabile è stato necessario togliere un pezzo, ma senza ottenere grandi risultati. Infatti il suono è stonato, soprattutto quando è battuta con il sistema automatico. Il Campanone emette un suono gradevole solo quando viene battuto con il tradizionale batacchio a mano e questo avviene solo nel giorno del Palio. Al di fuori di questa occasione, la campana viene suonata da un sistema automatico che è in funzione dal 1379, ultimo anno in cui la Torre del Mangia ebbe un custode. In onore del Mangia, primo custode storico, il batacchio automatico in pietra venne chiamato “Mangia” ed è ancora oggi visibile nel Cortile del Podestà del Palazzo Comunale.

Torre del Mangia

Torre del Mangia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: